Ambiente: la dieta bilanciata fa bene alla salute dei coralli

MeteoWeb

L’equilibrio dei nutrienti presenti nell’acqua riveste un ruolo fondamentale nella capacità dei coralli di riprendersi dallo sbiancamento

Seguire una dieta bilanciata puo’ aiutare i coralli a sopportare meglio le conseguenze delle temperature piu’ calde legate ai cambiamenti climatici. A dirlo e’ uno studio condotto da ricercatori dell’Universita’ di Miami e del Centre Scientifique de Monaco, secondo cui l’equilibrio dei nutrienti presenti nell’acqua riveste un ruolo fondamentale nella capacita’ dei coralli di riprendersi dallo sbiancamento. La ricerca e’ stata pubblicata su Limnology and Oceanography. Gli studiosi hanno condotto una serie di esperimenti sul corallo Turbinaria Reniformis, testando la reazione di diversi esemplari di questa specie a temperature e nutrienti organici e inorganici differenti. Alcuni coralli hanno ricevuto un’integrazione di azoto e fosforo (entrambi nutrienti inorganici), altri di solo azoto, altri ancora hanno avuto anche zooplancton. I ricercatori hanno poi esposto i coralli a temperature fino a 30 gradi, prima di far tornare la colonnina di mercurio dell’acqua a livelli normali. “Abbiamo scoperto che la capacita’ di recupero dei coralli dipende totalmente dal tipo di arricchimento inorganico – se e’ ‘bilanciato’ o meno”, ha detto Erica Towle, ricercatrice dell’Universita’ di Miami. Gli studiosi hanno inoltre scoperto che l’integrazione di azoto e la presenza di zooplancton peggioravano lo sbiancamento causato dall’alta temperatura. Al contrario, alti livelli di azoto in combinazione con extra fosforo e zooplancton permetteva ai coralli di riprendersi dallo sbiancamento. In pratica, con un’alimentazione ben bilanciata questi recuperavano piu’ facilmente. Gia’ in uno studio precedente, i ricercatori dell’universita’ di Miami avevano dimostrato che alcuni coralli a rischio potevano avere benefici da integratori di nutrienti, che miglioravano la loro risposta all’impatto del cambiamento climatico.