Ciclone “Doris”, violentissima squall-line “V-Shaped” risale la Sicilia [LIVE]

MeteoWeb

Si sta intensificando il maltempo provocato dal passaggio al Sud Italia del ciclone “Doris”, una tempesta Mediterranea estrema che imperverserà sulle Regioni meridionali per tutto il weekend. Gli ultimi aggiornamenti confermano il rischio di alluvioni tra oggi pomeriggio e domani nelle zone joniche della Calabria, che sarà la Regione più colpita dal maltempo. Intanto, però, stamattina i fenomeni più estremi si stanno abbattendo sulla Sicilia con forti temporali e grandinate. Una violentissima squall-line temporalesca, di tipo “V-Shaped”, sta risalendo i settori meridionali dell’isola: proviene dal Canale di Sicilia ed è composta da maestose formazioni nuvolose temporalesche (shelf cloud), cariche di precipitazioni e fulminazioni.

Ciclone “Doris”, violento temporale con grandine a Modica [VIDEO]

EUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment14Le precipitazioni sono già abbondanti: Butera 49mm, Licata 34mm, Gela 33mm, Riesi 31mm, Agrigento 26mm, Niscemi 25mm, Caltanissetta e Mazzarino 24mm, Canicattì 22mm, Ragusa 21mm, San Cataldo 20mm, Vittoria 18mm, San Biagio Platani e Caltagirone 17mm, Sciacca 14mm, Sambuca di Sicilia 13mm. Intanto continuano a verificarsi temporali anche nella zona dello Stretto di Messina, a causa della particolare orografia del luogo, con una convergenza di correnti che alimenta la formazione dei cumulonembi tra l’Aspromonte e i Peloritani. Sul versante siciliano le precipitazioni sono intense soprattutto nel messinese: Scaletta Zanclea 19mm, Saponara 17mm, Giarre 12mm, Antillo 8mm, Messina e Fiumedinisi 7mm, Catania e Acireale 6mm. Dalla Calabria i dati non sono ancora aggiornati, ma Reggio viaggia sui 10mm. Attenzione alle prossime ore, quando i fenomeni si intensificheranno ulteriormente. Per monitorare la situazione in tempo reale ecco le pagine relative al nowcasting: