“Esplode” la primavera nel weekend di Festa del Papà ed Equinozio: picchi di +20°C, verso i +30°C al Sud in settimana

MeteoWeb

Splende il sole e fa caldo in questo sabato della Festa del Papà: in varie località del Centro/Nord la temperatura ha raggiunto i +20°C mentre abbiamo +19°C a Verona, +18°C a Roma, Milano, Torino e Bologna. Notevoli i picchi di gran caldo nei fondovalle alpini con +21°C a Merano, +20°C a Bolzano, Trento e Rovereto, +19°C a Sondrio. E’ tornato a splendere il sole anche al Centro/Sud dopo il forte maltempo dei giorni scorsi. Anche nel meridione le temperature stanno aumentando con +19°C a Benevento, +18°C a Catania, Taranto, Avellino e Cosenza, +17°C a Napoli, Cagliari e Caserta, +16°C a Palermo, Bari, Reggio Calabria e Lecce.

Stagioni2016Nei prossimi giorni farà ancora più caldo, già a partire da domani, domenica 20 marzo, giorno dell’equinozio di primavera che quest’anno scoccherà all’alba del 20 marzo, precisamente alle 05:30 italiane. E’ il più “precoce” degli ultimi 120 anni e verrà salutato da un importante passaggio astronomico, con due comete che transiteranno vicino la Terra.

lunedì mattinaLe temperature aumenteranno ancora di più lunedì 21 marzo, all’inizio della Settimana Santa, a causa di un flusso caldo proveniente dal nord Africa accompagnato da ingenti quantità di sabbia del Sahara. Tra Sardegna e Sicilia le temperature più elevate con picchi di oltre +23/+24°C, ma sarà soltanto un piccolo assaggio dello sbuffo caldo dei giorni successivi proveniente dal cuore del deserto del Sahara. Il clima rimarrà bello in gran parte del Paese, con molte nubi ma senza precipitazioni significative e ampie schiarite.

martedì mattinaMartedì 22 marzo raggiungeremo il picco del caldo, con possibili picchi a ridosso dei +30°C nella Sicilia sud/orientale. Continuerà a far caldo in tutto il Paese, ma le condizioni meteorologiche inizieranno a peggiorare un po’ ovunque, seppur in modo soft con piogge sparse soprattutto nelle Regioni centrali, area di confluenza tra le masse d’aria calda in risalita dal Sahara e quelle fredde provenienti da nord/est con nuove nevicate sull’arco alpino.

ps2png-atls20-95e2cf679cd58ee9b4db4dd119a05a8d-oV0PjBIl tempo peggiorerà sensibilmente a metà settimana per il transito di un altro violento ciclone che attraverserà il Centro/Sud provocando forte maltempo soprattutto tra mercoledì 23 e giovedì 24 marzo, con piogge e temporali sparsi in gran parte del territorio nazionale. Ancora presto, però, per indicare i dettagli di un peggioramento ancora lontano.

giovedì mattinaCertamente, però, le temperature diminuiranno sensibilmente a causa del maltempo, con il ritorno del freddo e delle nevicate non solo sulle Alpi ma anche sugli Appennini.

Per Pasqua e Pasquetta la tendenza è ancora un’incognita, ma è probabile che domenica 27 marzo il tempo sia ancora fresco e instabile mentre lunedì 28 migliori ovunque anche con clima mite nelle Regioni tirreniche e al Nord. Ne riparleremo in modo più approfondito nei prossimi aggiornamenti.