Medicina: altro test sugli embrioni umani con la tecnica del taglia-incolla del Dna

MeteoWeb

Sono stati ottenuti in Cina, per la seconda volta, embrioni umani modificati con la tecnica del taglia-incolla del Dna così da renderli resistenti al virus Hiv. L’esperimento è stato condotto dal gruppo di ricerca coordinato da Yong Fan dell’Università di Guangzhou e pubblicato sul Journal of Assisted Reproduction and Genetics. La notizia è stata riferita dai siti di Nature e da Science e arriva in un clima diverso da quello del 2015. I ricercatori si erano imposti una moratoria per l’uso sugli embrioni umani di questa tecnica. Dopo mesi di dibattito, gli esperti di Crispr hanno dato la possibilità di modificare il Dna di embrioni umani, ma esclusivamente destinati alla ricerca. Ad ora, sono stati modificati 26 embrioni, ma solo su 4 l’esperimento è riuscito.

Nel genoma è stato introdotto un gene, che rende alcune persone resistenti al virus dell’Hiv. Per il genetista Giuseppe Novelli, rettore dell’università di Roma Tor Vergatala Crispr potrebbe cambiare il futuro della genetica nei prossimi 15 anni ma il 15% di successo dell’esperimento condotto in Cina dimostra che c’è ancora molto da lavorare per renderla più efficace”.