Save the Children: arrivano gli ultimi eventi dedicati alla campagna “Illuminiamo il futuro”

MeteoWeb

Entra nel rush finale, con gli eventi di sabato 14 e domenica 15 maggio, la campagna nazionale “Illuminiamo il Futuro” promossa dall’ong Save the Children, per il contrasto della poverta’ educativa. La campagna ha già coinvolto più di 10.000 persone nell’iniziativa “7 Giorni per il Futuro” con la partecipazione a più di 400 eventi. Tra gli eventi da segnalare troviamo la scuola di ballo in piazza per i bambini a Marina di Gioiosa Ionica (RC) e i giochi in centro a Locri (RC), la camera buia dove “illuminare il futuro” e i giochi di strada ad Ancona, il “Sabato in Scienza” alle prese con reperti, stereoscopi e microscopi ottici e le attrezzature del laboratorio in localita’ Sant’Alberto (RA), il sabato Fuoriclasse dei docenti da tutta Italia che si riuniscono a Milano per condividere le esperienze sulla dispersione scolastica o, a Bari, il laboratorio di cucina per bambini guidati dallo chef. A partire dalla scarsa offerta di servizi all’infanzia (13%), passando per la gravissima assenza del tempo pieno (assente nel 68% delle primarie e nell’80% delle secondarie di primo grado), al 59% degli studenti che va a scuola in strutture insufficienti a garantire l’approfondimento, fino a un tasso di dispersione scolastica che raggiunge ancora il 15%. Una penalizzazione amplificata ulteriormente dalla forte carenza di attivita’ extracurricolari, visto che ben il 64% dei minori nell’ultimo anno non ha svolto almeno quattro attivita’ tra andare a teatro o ad un concerto, visitare musei, siti archeologici o monumenti, svolgere regolarmente attivita’ sportive, leggere libri o utilizzare internet: il 17% ne ha svolta soltanto una, mentre l’11% non ne ha svolta nessuna. Il 48% dei minori tra 6 e 17 anni non ha letto neanche un libro, se non quelli scolastici, nell’anno precedente, il 69% non ha visitato un sito archeologico e il 55% un museo e il 46% non ha svolto alcuna attivita’ sportiva. Il rapporto “Liberare i bambini dalla poverta’ educativa: a che punto siamo?” e’ disponibile alla pagina:www.savethechildren.it/pubblicazioni (Vita)