Centro/Sud nella cappa della bolla calda africana: clima rovente in 8 Regioni, i DATI in diretta

MeteoWeb

La grande ondata di caldo africano è arrivata sull’Italia meridionale con estrema puntualità, e sta determinando una gravissima emergenza incendi in Sicilia che è la Regione più colpita dall’ondata di calore, che ancora non ha raggiunto il suo momento di massima intensità, atteso per il pomeriggio. Intanto fa caldissimo soprattutto lungo la fascia tirrenica, ma non solo. Le temperature sono pazzesche anche nelle zone interne e meridionali. Alle ore 13:00, infatti, abbiamo +45°C a Villagrazia di Palermo, +43°C a Palermo, +42°C a Capaci, Termini Imerese e Misilmeri, +41°C a Bagheria e Cefalù, +40°C a Brolo e Falcone, +39°C a Gela, Comiso, Carini e Partinico, +38°C a Marineo, +37°C a Agrigento, Castellammare del Golfo, Corleone, Lipari, Riesi, Torregrotta, Mazzarone, Acate e San Pier Niceto, +36°C a Caltanissetta, Vittoria, Sciacca, Ribera, Mussomeli, Butera e Saponara, +35°C a Trapani, Barcellona Pozzo di Gotto, San Cataldo, Scicli e Donnalucata. Impressionante il picco di Palermo, tra +43 in centro e +45°C a Villagrazia da ormai 3 ore senza sosta.

IncendiFa decisamente meno caldo lungo la fascia jonica a causa dei forti venti di scirocco che soffiano impetuosi dal mare, rendendo l’aria meno calda ma molto più afosa, con alti tassi di umidità relativa. A Messina la temperatura è di +30°C, a Siracusa di +29°C, a Catania addirittura di +27°C ma con un elevatissimo tasso di umidità relativa, pari al 75%. Con questa situazione, nel capoluogo etneo la temperatura percepita dal corpo umano è di +36°C. A Giarre abbiamo +25°C con l’81% di umidità relativa, per una temperatura percepita di +34°C. Afa pazzesca ad Augusta, dove la temperatura è addirittura ferma a +23°C e il sole oscurato da nubi basse provenienti dal mar Jonio, ma l’aria è eccezionalmente umida con il 93% di umidità relativa. In queste condizioni, la temperatura percepita dal corpo umano è di +32°C.

EUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment14Situazione simile nelle isole del Canale di Sicilia: a Pantelleria abbiamo +33°C con il 35% di umidità relativa, per una temperatura percepita di +37°C. Nulla a che vedere con le località in cui la colonnina di mercurio ha sfondato il muro dei quaranta gradi: qui l’umidità relativa oscilla intorno al 10%, addirittura a Capaci è del 9%, a Carini del 2%. A Palermo centro invece siamo al 14%. L’aria è secchissima per un caldo torrido che porta persino bruciore negli occhi. La presenza di nubi, ingenti quantità di polvere e sabbia proveniente dal deserto del Sahara e addensamento di nebbia marittima ai bassi strati, oscura localmente il cielo nelle zone joniche e meridionali della Sicilia, ma anche in altre aree del Centro/Sud, come si può osservare nelle immagini satellitari in diretta.

v10m_003Intanto il vento di scirocco soffia impetuoso soprattutto in Sicilia, ma anche in Calabria: le raffiche più forti stanno colpendo il Canale di Sicilia, ma anche lungo la fascia tirrenica dell’isola abbiamo una situazione estrema. Questi i dati: 146km/h a Linosa, 93km/h a San Pier Niceto, 89km/h a Palermo, 82km/h a Brolo, 80km/h a Lamezia Terme, 79km/h a Messina Torre Faro e Barcellona Pozzo di Gotto, 76km/h a Trapani, 72km/h a Marineo, 63km/h a Bagheria, 59km/h a Reggio Calabria. I venti, comunque, rimarranno ancora intensi per qualche ora, attenuandosi poi in serata.

Dopo la Sicilia, la Regione più colpita dal caldo fino a questo momento è la Campania. Le temperature sono elevatissime su tutta la Regione: alle ore 13:00 abbiamo +36°C a Santa Maria a Vico, Nocera Inferiore e Paestum, +35°C a Napoli, Pompei, Boscotrecase, Sarno e Boscoreale, +34°C a Aversa, Cetara, Baronissi, Grottaminarda, Padula e Vico Equense, +33°C a Salerno, Benevento, Caserta, Avellino, Miano, Caivano, Calvizzano, Capaccio e Mugnano, +32°C a Cava de’ Tirreni, Pozzuoli e Mercogliano.

Le temperature massime previste per oggi sull'Italia dal modello BOLAM del CNR
Le temperature massime previste per oggi sull’Italia dal modello BOLAM del CNR

Caldissimo anche nelle zone tirreniche e centrali della Calabria, dove la temperatura è di +36°C a Paola, Cetraro Terravecchia, Belvedere Marittimo, Rizziconi, Rosarno e Sant’Alessio in Aspromonte, +34°C a Vibo Valentia, Amantea, Castrovillari e Scilla, +33°C a Cosenza, +32°C a Corigliano Calabro, Acri, Rogliano e Cropalati.

Fa molto caldo anche nelle altre Regioni del Centro/Sud. Nel Lazio abbiamo +33°C a Fondi, +31°C a Roma, Latina, Tivoli e Monterotondo, +30°C a Guidonia e Pomezia. In Abruzzo +37°C a Tollo, +35°C a Sulmona, +34°C a Fara San Martino, +32°C a Chieti. Pescara è a +28°C con il 62% di umidità relativa, per una temperatura percepita di +35°C. In Molise abbiamo +35°C a Termoli e +32°C a Colletorto e Campodipietra, +31°C a Baranello, +30°C a Campobasso. Molto caldo anche in quota, in Basilicata, con +31°C a Potenza e +29°C a Venosa, mentre nelle zone joniche la situazione è molto diversa con, ad esempio, a Pisticci +26°C con il 75% di umidità relativa, per una temperatura percepita di +35°C.

In Puglia, al momento, spiccano i +34°C di Foggia e i +31°C di Lecce e Cerignola, seguono Brindisi con +30°C, Bari, Monopoli, Terlizzi e Palo del Colle con +29°C, Fasano con +28°C e infine Taranto con +26°C (ma anche qui con umidità relativa al 75%, quindi aria molto pesante e afosa, temperatura percepita di +35°C).

Le piogge previste per oggi sull'Italia dal modello BOLAM del CNR
Le piogge previste per oggi sull’Italia dal modello BOLAM del CNR

Nel corso del pomeriggio farà ancora più caldo in tutto il Centro/Sud: le temperature aumenteranno sensibilmente sfondando il muro dei quaranta gradi anche in Calabria, Puglia, Abruzzo e probabilmente anche in Campania e Molise. Attenzione, poi, ai violenti temporali che in serata colpiranno il Nord con piogge alluvionali. Per monitorare la situazione in tempo reale ecco le pagine relative al nowcasting: