Dieta rinfrescante per il caldo torrido

MeteoWeb

Temperatura alle stelle, sempre più accaldati e spossati. Il caldo diventa sempre più torrido in estate e tutto diventa difficile, è bene quindi mantenersi freschi e mantenere attivo tutto il corpo se non si vuole incorrere a debolezza e spossatezza. Come farlo è importante, basta una dieta rinfrescante, alimentarsi con consapevolezza, scegliendo cibi migliori e restare idratati e leggeri. L’idratazione è fondamentale quando fa caldo. Ma la cosa ancora più importante è seguire alcune buone regole: non bevete velocemente bicchieroni ghiacciati, ma piccoli sorsi di acqua a temperatura ambiente. Ricordatevi di non limitarvi a bere solo ai pasti, ma a brevi intervalli durante l’arco della giornata fino a un totale di due litri di liquidi, tra acqua, infusi e frullati.

SaBERE-ACQUAlumi e carne rossa sono alimenti ricchi di sodio e spesso difficili da digerire. Questo elemento infatti trattiene i liquidi nel corpo, facendoci sentire gonfi e pesanti, al contrario della dieta rinfrescante. Per recuperare i sali minerali dispersi col sudore è meglio invece attingere a prodotti di origine vegetale, che contengono anche magnesio e potassio, sostanze che bilanciano l’azione del sodio. Così, oltre a non affaticare lo stomaco, non aumenta il senso di mollezza che già genera il caldo. Via libera invece, anche se in quantità moderate, alle carni bianche e magre. Provate anche a introdurre alla dieta rinfrescante anche tofu e altre fonti di proteine vegetali.

I Tuareg del Sahara, anche a temperature desertiche, bevono il tè alla menta bollente. Non sono matti, ma molto più saggi di noi. Infatti, quando sorseggiamo una bevanda molto calda, dopo una breve e naturale vampata di calore la temperatura corporea si alza e di conseguenza la percezione del calore esterno cambia: ci sembra faccia più fresco e la sensazione di refrigerio dura più a lungo.

L’escapresetate senza caprese e insalate non sarebbe estete. Mozzarella, ricotta e formaggi freschi possono essere consumati, anche se con moderazione. E attenzione, una mozzarella ghiacciata per quanto possa essere inizialmente piacevole e rinfrescante al palato, potrebbe provocare dei problemi durante la digestione, dato che lo stomaco lavora comunque sempre alla temperatura di 37° C. Sì a insalata, cetrioli, ravanelli, carote e pomodori, ottimi per la dieta rinfrescante, no a broccoli, cavolfiori e patate. Mettete nel piatto ortaggi ricchi di acqua, minerali e fibre, facilmente digeribili: non appesantirete lo stomaco e vi sentirete più idratati. Per la frutta, prediligete quella non troppo zuccherina.