Missione ExoMars: riuscita con successo la manovra spaziale per l’incontro con Marte

MeteoWeb

Successo per la la manovra spaziale di ExoMars: la sonda europea ha acceso i motori per eseguire la manovra DSM (Deep Space Manoeuvre), compiuta per immettere il satellite sulla traiettoria con la giusta inclinazione per l’incontro con Marte. L’accensione è durata 50 minuti ed ha generato un’accelerazione della sonda a 326.497 m/s. A dare il commando di accensione e a seguirne l’andamento è stata la grande antenna parabolica di 35 metri di diametro di New Norcia, in Australia, che alle 12.30 ha anche confermato che ExoMars aveva completato con successo le operazioni.

ExoMars 2016 porterà nell’orbita di Marte la navicella Trace Gas Orbiter (TGO) ed il lander EDM (Entry Descent and Landing Demonstrator Module), battezzato “Schiaparelli” in onore dell’astronomo italiano Giovanni Schiaparelli. EDM atterrerà sul pianeta ad ottobre, consentendo anche all’Europa e all’Italia di “atterrare” su Marte. La seconda fase della missione, ExoMars 2018, porterà sul pianeta il primo rover europeo.

exomarsLa missione indagherà le tracce di vita passata e presente su Marte, la caratterizzazione geochimica del pianeta, la conoscenza dell’ambiente marziano e dei suoi aspetti geofisici e l’identificazione dei possibili rischi per le future missioni umane.

Le prossime importanti attività previste entro Ottobre sono:

  • 11 Agosto – aggiustamento della traiettoria;
  • Settembre-Ottobre – simulazioni dell’arrivo su Marte
  • 16 Ottobre – distacco dell’ EDM
  • 19 Ottobre – inserimento del TGO in orbita marziana e contemporaneo atterraggio dell’EDM su Marte.