Sonda spaziale Juno: “L’uomo non si era mai avvicinato tanto a Giove, è un traguardo storico”

MeteoWeb

L’uomo non si era mai avvicinato tanto a Giove, è un traguardo storico, reso possibile anche dalle tecnologie di Leonardo“: queste le parole di Mauro Moretti, amministratore delegato e direttore generale di Leonardo-Finmeccanica, commentando l’arrivo della sonda spaziale Juno della Nasa nell’orbita del pianeta Giove. Le tecnologie messe in campo da Leonardo-Finmeccanica, secondo Moretti, “rivestono un ruolo fondamentale per comprendere origine ed evoluzione del gigante del sistema solare: da Jiram, lo spettrometro che permette di osservare a distanza ravvicinata Giove, allo strumento Kat, che fornira’ informazioni sulla composizione interna del pianeta e sul suo campo gravitazionale, fino al sensore che mantiene l’assetto della sonda in questo viaggio oltre i confini della conoscenza“. Moretti ha infine espresso la soddisfazione di Leonardo-Finmeccanica per il ruolo da protagonista del gruppo nella missione Nasa, congratulandosi inoltre con l’Agenzia spaziale italiana e con tutta la comunità scientifica italiana per questo importante risultato.