Alluvione epocale “annega” il sud degli USA, in Louisiana fino a 700mm di pioggia in pochi giorni!

MeteoWeb

Sono davvero disastrosi gli effetti della tragica alluvione lampo che nei giorni scorsi ha colpito alcune zone della Louisiana meridionale, dopo giorni di forti piogge battenti e forti rovesci temporaleschi che hanno scaricato fino ad oltre 600-700 mm di pioggia nel giro di pochi giorni. Parliamo di accumuli pluviometrici davvero eccezionali, per non dire sorprendenti, vista l’enorme quantità d’acqua caduta in un territorio quasi del tutto pianeggiante, privo di catene montuose in grado di esercitare un intenso “forcing” orografico (come accade in altre parti della Terra). L’alluvione ha già causato la morte di almeno nove persone, mentre altre 20mila sono state costrette ad abbandonare le proprie case e 30mila sono state tratte in salvo dai soccorritori.

louisiana1“E’ un disastro enorme”, ha detto Craig Fugate, il capo della Fema, la protezione civile americana. Le inondazioni sono iniziate giovedi’ scorso, ma la situazione puo’ ancora peggiorare, poiche’ i meteorologi prevedono piogge e temporali per tutto il resto della settimana. E il presidente Barack Obama ha gia’ dichiarato lo stato di emergenza federale. Secondo i dati forniti dal governatore della Louisiana, John Bel Edwards, sono in tutto 40mila le case colpite in modo piu’ o meno grave.

louisiana6Le contee nella zona meridionale dello Stato sono state sommerse da piu’ di 50 centimetri di pioggia, e nella sola capitale Baton Rouge il 12% delle abitazioni e’ stato dichiarato inagibile. Il disastro ha costretto la chiusura delle scuole a East Baton Rouge, Livingston, St. James e Tangipahoa, oltre alla Louisiana State University.

Il governatore ha schierato la Guardia Nazionale dello Stato, mobilitando 1.700 soldati per aiutare nelle operazioni di ricerca e soccorso.

louisiana8Particolarmente colpita l’area ad est di Baton Rouge e la parte poco a nord del lago Pontchartrain, lì dove si sono registrati i danni maggiori. Questa ingentissima quantità d’acqua in poco tempo si è riversata nel sud della Louisiana, provocando lo straripamento dei principali corsi d’acqua e delle paludi che caratterizzano l’area, determinando una disastrosa alluvione che ha lasciato almeno sei morti, spingendo almeno 10.000 persone nei rifugi.

la-rain-1000-yearIl governo federale ha dichiarato l’evento una grave catastrofe per le quattro contee di Tangipahoa, St. Helena, East Baton Rouge e Livingston. Per le autorità locali si tratta del peggiore evento alluvionale occorso nel sud della Louisiana negli ultimi anni e i danni posso essere paragonati a quelli prodotti dall’impatto di un uragano. Ma fanno ancora più impressione i dati relativi agli accumuli pluviometrici registrati durante quest’evento alluvionale. Spicca soprattutto il dato di Watson, in Louisiana, che nei giorni a cavallo del Ferragosto avrebbe accumulato fino ad un totale di ben 31,39 Inches, poco più di 787 mm di pioggia.

ahps-8.15.16Ma accumuli di oltre i 500-600 mm, in pochi giorni, si sarebbero registrati anche in altre località della Louisiana meridionale, dove le precipitazioni sono divenute pure particolarmente violente. Queste precipitazioni di carattere eccezionale sarebbero state prodotte dalla persistenza di una piccola circolazione depressionaria, in lenta evoluzione verso levante, che copriva buona parte degli stati centro-meridionali degli USA. Lungo il lato caldo pre-frontale di questa circolazione depressionaria si sono sviluppate delle intense ed estese bande di pioggia che risalendo dalle coste del Golfo del Messico, dal sud della Louisiana si sono spinte verso nord-est, fino a raggiungere l’Ohio.

louisianaQuesta modesta circolazione depressionaria è riuscita a raccogliere una grande quantità di vapore acqueo dalla parte più meridionale del Golfo del Messico, in seno al flusso caldo umido pre-frontale, che si è spinta in direzione degli States centrali, dove non sono mancate le forti precipitazioni. Solo nell’area di St. Louis il passaggio di questo flusso di aria estremamente umida e calda ha prodotto veri e propri nubifragi, in area pre-frontale, con tanto di allagamenti.

Difatti questa circolazione depressionaria è stata in grado di aspirare una grande quantità di vapore acqueo, davvero da record, direttamente dal settore più meridionale del Golfo del Messico e da parte dell’Atlantico nord-occidentale, dove le temperature della superficie del mare sono ben sopra la media.

La presenza di una estesa fascia di acque superficiali molto calde ha potuto immettere alle masse d’aria sovrastanti una grandissima quantità di umidità, quasi da record se si guarda all’estensione.

louisiana1Con molta probabilità ciò ha inciso nell’esaltare il carico pluviometrico, favorendo lo sviluppo, in zona pre-frontale, di grossi “sistemi temporaleschi a mesoscala”, resisi stazionari o semi-stazionari, vista la loro lenta evoluzione. Recenti studi hanno dimostrato come il cambiamento climatico sia in grado di aumentare la quantità di pioggia che cade negli eventi più intensi in molte parti del mondo, e precipitazioni estreme come quelle viste la scorsa settimana Louisiana rischiano di essere sempre più frequenti.