Clima: nel 2016 l’Asia è stata travolta da un caldo record e piogge senza precedenti

MeteoWeb

Il caldo record dei primi sei mesi del 2016 si è trasformato nella stagione monsonica in piogge torrenziali e inondazioni senza precedenti nell’intera Asia provocando centinaia di morti soprattutto fra Cina, India e Nepal e milioni di sfollati. In India il fiume Brahmaputra, alimentato dalle nevi himalayane e dalle piogge monsoniche, è straripato in molti punti rimanendo a livelli pericolosi per settimane. Centinaia di villaggi sono stati sommersi dalle acque negli Stati di Bihar, di Assam e dell’Uttar Pradesh e in altri Stati settentrionali. Alcune delle piogge più violente degli ultimi 20 anni hanno costretto milioni di persone a fuggire nell’Assam.

LaPresse/Xinhua
LaPresse/Xinhua

Le inondazioni hanno sommerso circa il 70% del Kaziringa national park, dove vive una delle specie più rara di rinoceronte a un corno, lo stesso che in aprile è stato visitato dal principe William. In Cina la stagione monsonica cominciata a giugno avrebbe già causato 22 miliardi di dollari di danni. Secondo le autorità locali l’eccezionale ondata di maltempo ha già ucciso più di 500 persone, distrutto più di 145,000 case e sommerso 21,000 miglia quadrate di terreno coltivabile. Circa 500,000 persone la scorsa settimana erano ancora sfollate nelle provincie centrali dello Henan e dell’Hebei, le più colpite. Secondo il ministero degli Affari civili, 125,000 persone hanno urgente bisogno di assistenza di base.

LaPresse /Xinhua
LaPresse /Xinhua

La stagione delle piogge finora è stata una delle più pesanti della storia recente della Cina con 150 città che hanno registrato precipitazioni record. Proprio oggi Hong Kong si prepara al passaggio di “Nida” uno dei tifoni più temibili degli ultimi anni per l’ex colonia britannica. Anche il Nepal è stato spazzato da piogge torrenziali, inondazioni e smottamenti senza precedenti. Secondo il governo 14 dei 75 distretti del Paese sono stati sommersi dalle acque e 54 persone hanno perso la vita. A provocare una delle stagioni monsoniche più violente è stato il fenomeno del Nino.