Maltempo: 100 mila euro per i danni in Alto Adige

MeteoWeb

Uomini e mezzi del Servizio strade sono stati costretti venerdi’ scorso ad un vero e proprio tour de force. In maniera particolare in Val Passiria e Alta Val d’Isarco, con la statale di Passo Giovo che e’ risultata fra le piu’ colpite dall’ondata di Maltempo che ha interessato l’Alto Adige e che ha portato con se’ precipitazioni eccezionalmente abbondanti nell’arco di poche ore. Il presidente Arno Kompatscher e l’assessore Florian Mussner ringraziano “tutti coloro che si sono impegnati a fondo, lavorando giorno e notte, per garantire la riapertura delle strade nel piu’ breve tempo possibile”, e fanno il punto della situazione per quanto riguarda la prima stima dei danni: “sono stati asportati fra gli 800 e i 1.000 metri cubi di materiale, i costi complessivi si aggirano sui 100mila euro“. Il tratto piu’ delicato e’ stato quello compreso fra Rifiano e San Leonardo in Passiria: non solo a causa del grande smottamento che ha provocato la chiusura della strada statale, ma anche delle nove piccole frane che, in un tratto di appena 6 km., hanno causato una serie di interruzioni. “Per liberare la carreggiata e ripristinare il traffico in condizioni di sicurezza – sottolinea il direttore del Servizio strade, Philipp Sicher – nella giornata di venerdi’ sono state impegnate 8 ruspe e 7 camion, con un costo stimato di circa 25mila euro“. Gli interventi, pero’, non sono terminati, e stanno proseguendo anche in questi giorni per riportare alla normalita’ la zona attorno alla strada statale. Danni ingenti, inoltre, quelli provocati lungo la strada provinciale a Caines, a Rifiano e a Planlargo, dove nelle scorse ore i tecnici hanno effettuato una serie di sopralluoghi. Alcune infrastrutture risultano seriamente lesionate, e devono essere realizzati ex novo interi tratti di guardrail e muri di sostegno, oltre al sistema di smaltimento delle acque superficiali. “La maggior parte degli interventi – conclude Sicher – possono essere portati a termine dal personale del Servizio strade, ma per altri lavori, come ad esempio il risanamento e la messa in sicurezza delle fondamenta stradali, sara’ necessario affidarsi ad imprese specializzate“.