Domani lo schianto della sonda Rosetta, ecco quando e come seguire LIVE l’impatto finale

MeteoWeb

Domani, 30 settembre, intorno alle 13:20 ora italiana terminerà la missione Rosetta dell’ESA. Sarà un finale eccezionale perché la sonda verrà fatta precipitare sulla cometa 67P attorno alla quale è rimasta in orbita negli ultimi due anni.

Rosetta ha raggiunto la cometa il 6 agosto 2014, dopo un viaggio – dal suo lancio il 2 marzo 2004 – di dodici anni attraverso il sistema solare. Il 12 novembre 2014 il lander Philae è stato inviato sulla superficie della cometa con successo.

Domani Rosetta entrerà in rotta di collisione deliberata, ma le ultime ore della discesa daranno alla sonda un’occasione unica per fare molte misurazioni, compreso analizzare gas e polvere il più vicino possibile alla superficie, scattando immagini ad alta risoluzione. Invierà le immagini ad alta risoluzione delle parti più interessanti della cometa, indizi da mettere insieme per risolvere le questioni chiave sull’origine e l’evoluzione della cometa, o il suo posto nel sistema solare primordiale.

Copyright Spacecraft: ESA/ATG medialab; Comet image: ESA/Rosetta/NavCam – CC BY-SA IGO 3.0
Copyright Spacecraft: ESA/ATG medialab; Comet image: ESA/Rosetta/NavCam – CC BY-SA IGO 3.0

Una missione, quella di Rosetta, che ha entusiasmato addetti ai lavori e non. Sono stati raggiunti importanti traguardi tecnici e scientifici nel campo dell’esplorazione spaziale. Ora non resta che aspettare il D-Day: il giorno del grande finale.

Stasera, alle 22:50 circa, avverrà la manovra che la inserirà nella traiettoria finale di impatto. Alle 10 di domani, 30 settembre, verranno inviati gli ultimi comandi ed intorno alle 12:40 (+/- 20 minuti) avverrà la collisione. A causa del tempo impiegato dal segnale per raggiungere la Terra, la fine ufficiale della missione sarà confermata 40 minuti dopo l’impatto, intorno alle 13:20 ora italiana.

Su MeteoWeb verranno trasmesse le dirette in live streaming che racconteranno minuto per minuto il grande finale della missione.