Terremoto, vigili del fuoco scampati ai crolli: “Il sole è sparito per un quarto d’ora”

MeteoWeb

Ieri mattina, in una frazione di Arquata del Tronto, due vigili del fuoco astigiani sono sopravvissuti ai crolli provocati dalla violenta scossa di terremoto magnitudo 6.5 che ha scosso il Centro Italia: Paolo Giraudi e Mirko Succu, 43 e 49 anni, ieri mattina stavano installando ponteggi di contenimento della chiesa Madonna del Sole di Capodacqua quando il sisma ha fatto crollare tutto. “Ci siamo messi a correre abbiamo saltato una recinzione e siamo finiti in un orto vicino, poi era tutto polvere. Per un quarto d’ora non abbiamo visto la luce del sole“, hanno raccontato.

Oggi i due “sono di nuovo sul posto per recuperare due automezzi rimasti parzialmente sotto le macerie,” spiega il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Asti, Calogero Turturici.