Terremoto, Ceriscioli: “Errani ha piena consapevolezza della vastità e gravità dei danni”

MeteoWeb

”Il commissario Vasco Errani ha piena consapevolezza della vastità e gravità dei danni che il Terremoto, anzi i terremoti di agosto e ottobre, hanno provocato nelle Marche. Oggi ha incontrato i sindaci delle aree meno compromesse dell’Ascolano, del Fermano e della provincia di Ancona, con i quali ha avuto un confronto molto costruttivo”. Lo dice all’ANSA il presidente Luca Ceriscioli, che ha accompagnato il commissario per la ricostruzione ieri in una serie di assemblee con i cittadini. ”Lunedì avremo l’ordinanza sui 130 Comuni del cratere sismico nelle 4 regioni interessate: penso che il maggior numero sara’ ancora una volta nel perimetro delle Marche, l’area più colpita” dice il governatore. Ma, al di la’ dei disagi, dell’inverno alle porte e delle difficoltà affrontate dagli sfollati, ”il desiderio di tutti e’ quello di ripartire, e al più presto”. Ceriscioli ha apprezzato l’invito di Errani a ”sfruttare al meglio tutti i meccanismi del decreto a favore dell’autonoma sistemazione e del rilancio delle attività produttive e commerciali”. ”Se una famiglia rimasta senza casa sceglie il contributo Cas (l’autonoma sistemazione) invece del modulo – spiega il presidente – rimette in moto anche una piccola economia locale”. A tutt’oggi oggi nelle Marche le persone assistite sono 25.063, di cui 10.254 in loco (in palestre, capannoni, palazzetti), 7 mila in autonoma sistemazione e 7.808 in albergo. Le attività produttive dichiarate inagibili sono invece 950.