Terremoto: dalla Curia di Rieti 25 container abitativi

MeteoWeb

“E’ con la messa a disposizione di 25 container abitativi che la Chiesa di Rieti risponde alla difficile situazione di Accumoli e Amatrice, a tre mesi dalle scosse che hanno messo in ginocchio il centro Italia”. Lo scrive in una nota la Diocesi di Rieti. “L’intervento, che sara’ progressivamente ampliato, – prosegue la Curia reatina – rientra nella complessa azione caritativa intrapresa dalla diocesi sin dai primi giorni dell’emergenza, in stretta collaborazione con la Caritas italiana”. “Con i rigori dell’inverno dietro l’angolo – spiega il Vescovo di Rieti Mons. Domenico Pompili – abbiamo pensato di affiancare lo Stato per andare incontro alle necessita’ piu’ urgenti. Una scelta fatta per colmare la distanza che separa dalla primavera, quando saranno disponibili le strutture modulari in legno, previste a Pasqua dal cronoprogramma della ricostruzione”. L’iniziativa e’ sostenuta dalle numerose offerte giunte alla Diocesi di Rieti. “Un insieme di contributi – prosegue la nota – che in questi mesi hanno garantito la presenza capillare della Caritas sull’area del sisma, e reso possibile tanti piccoli, ma preziosi, interventi individuali”. Inoltre, alle cinque ‘Case della Comunita” gia’ edificate dalla Curia nelle zone terremotate, se ne aggiungeranno presto altre tre a Scai, Sant’Angelo e Grisciano.