Terremoto: la scuola di Arquata sarà dedicata alla piccola Marisol

MeteoWeb

Sarà dedicata a Marisol Piermarini, la bambina di vittima del Terremoto del 24 agosto ad Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, oltre che agli altri bambini dell’Ascolano morti nel sisma, la nuova scuola prefabbricata che la Fondazione Rava- Nph Italia Onlus consegnerà al comune il prossimo martedi, 29 novembre, rappresentato dal sindaco Aleandro Petrucci. Lo rende noto la stessa Fondazione. La struttura antismica ha 580 metri quadri di superficie, con 8 classi e un locale mensa. I lavori di scavo e di costruzione delle fondamenta sono state realizzati dagli Alpini ed ospiterà le lezioni per 100 studenti di Arquata. “Il raggiungimento di questo traguardo ci riempie di gioia e di orgoglio– dice Mariavittoria Rava, presidente della Fondazione Rava.- Esso segna anche l’inizio di un nuovo impegno della nostra squadra, che punta alla consegna di 3 scuole e di un campo sportivo per i bambini e i ragazzi di Norcia. Lanciamo quindi un appello per l’attuazione di questi nuovi progetti, in modo da portarli a termine velocemente e con una collaborazione efficace tra pubblico e privato”.

La scuola “Ruffini” sara’ dedicata a Marisol, ma anche a Giulia, Gabriele, Elisa, Giordano, Arianna , Tommaso e Lucrezia – tutti minori morti nel Terremoto del 26 agosto – i cui nomi verranno incisi in una targa ricordo consegnata poi al sindaco di Arquata del Tronto. Alla cerimonia di martedì 29 novembre interverranno tra gli altri, il Commissario alla ricostruzione Vasco Errani, il governatore delle Marche Luca Ceriscioli, i direttori del Corriere della Sera, Luciano Fontana e del TgLa7, Enrico Mentana, oltre che il Vescovo di Ascoli Mons. Giovanni D’Ercole, la coordinatrice della Struttura di Missione Edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Laura Galimberti e le autorità locali e provinciali.