Aereo russo caduto a Sochi: ritrovata la prima scatola nera

MeteoWeb

E’ stata ritrovata la prima scatola nera dell’aereo russo caduto a Sochi nel Mar Nero il giorno di Natale. Il Tupolev Tu-154 si era inabissato, provocando la morte di 92 persone, tra cui 64 membri del Coro dell’Armata rossa. Il velivolo era diretto in Siria, alla base russa di Latakia, dove i membri del Coro avrebbero dovuto tenere un concerto per i soldati nel giorno di Capodanno. Il 26 dicembre in Russia c’è stata una giornata di lutto nazionale, come voluto dal presidente Vladimir Putin. Alle operazioni di ricerca del relitto e dei suoi resti hanno partecipato tremila persone. Dall’analisi dei primi resti ritrovati, è stata esclusa l’ipotesi del terrorismo, viene presa in considerazione l’ipotesi di un guasto meccanico o di un errore umano. Le condizioni meteo erano buone al momento del disastro.