Aviaria: 2° caso in Francia, vietato l’export di foie gras fuori dai confini Ue

MeteoWeb

In Francia è stato rilevato un caso di influenza aviaria H5N8, altamente contagiosa, in una fattoria di anatre ad Almayrac, nella regione di Tarn, nel sudovest del Paese. Lo riferisce il ministero dell’Agricoltura. La notizia giunge dopo che dall’inizio della settimana si indagava sulla morte di una cifra compresa fra 2mila e 5mila anatre in quell’allevamento. La Francia è il più grande Paese allevatore di pollame dell’Unione europea. Lo scorso 27 novembre era stato rilevato il primo caso di animale con questo stesso ceppo di influenza aviaria a Pas de Calais, nel nord del Paese, in una partita di anatre selvatiche usate come esche per la caccia. In un comunicato il ministero riferisce quindi che quest’anno la Francia non otterrà il via libera per l’export di foie gras fuori dai confini Ue: “Il virus, inoffensivo per l’uomo, non permetterà alla Francia di avere il 3 dicembre come sperato lo statuto di immunità all’influenza aviaria, indispensabile per esportare volatili e foie gras fuori dall’Europa”.