Capodanno: vademecum dei Vigili fuoco per l’utilizzo dei botti legali

MeteoWeb

Acquistare solo fuochi legali nei negozi autorizzati, accenderli solo all’aperto e con le dovute cautele e farli maneggiare soltanto dagli adulti ”che devono rispettare le norme di impiego”. Sono i consigli dati dal comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Napoli, Gaetano Vallefuoco, in vista del Capodanno, nel corso della conferenza stampa che si è svolta a Palazzo San Giacomo. Attraverso decalogo del corretto utilizzo dei fuochi per il Capodanno, Vallefuoco ha invitato la cittadinanza a tenere ”ben chiuse porte e finestre” durante la mezzanotte e fino a che i fuochi non siano terminati ”per evitare che botti illegali o mal utilizzati possano entrare nelle abitazioni e fare danni”.

Da Vallefuoco l’appello a ”essere responsabili affinche’ la fine del 2016 e l’inizio del nuovo anno possano essere festeggiati da tutti in sicurezza”. Lo stesso invito alla prudenza èstato lanciato dal vicesindaco di Napoli, Raffaele Del Giudice, che si e’ appellato ”al buon senso, ad usare la testa per non rovinarsi la festa di fine anno e a prestare attenzione anche agli animali”. Comune di Napoli e Comando provinciale del Vigili del fuoco hanno portato avanti – come spiegato – per tutto l’anno un percorso di prevenzione svoltosi in numerose scuole e che nel mese di dicembre si è focalizzato principalmente sui temi delle misure di prevenzione dei botti, sugli addobbi natalizi e, in vista della Befana, sugli accorgimenti per acquistare giocattoli sicuri.

Sul sito del Comando provinciale dei Vigili del fuoco è possibile reperire tutte le informazioni sul corretto uso dei fuochi artificiali cliccando il link ‘Casa sicura’ al cui interno è stata inserita la specifica voce ‘Natale e Capodanno in sicurezza’. Alla conferenza hanno partecipato anche il comandante della polizia municipale di Napoli, Ciro Esposito, e l’assessore ai Giovani, Alessandra Clemente che ha evidenziato come ‘‘grazie a un costante lavoro di prevenzione, stare in strada a Napoli la notte di San Silvestro non e’ piu’ un tabu”’.