Clima: il 2016 è stato l’anno più torrido per Artico, il riscaldamento raddoppia

MeteoWeb

I 12 mesi che vanno da ottobre 2015 a settembre 2016 sono stati i più torridi di sempre per l’Artico dove lo scioglimento dei ghiacci accelera e le temperature sono aumentate del doppio rispetto al resto del pianeta. E’ quanto emerge dal rapporto ‘Arctic Report Card 2016’, stilato da 61 meteorologi Usa, coordinati dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa). “La temperatura media dell’aria nell’anno e’ stata la piu’ alta da sempre. Raramente abbiamo visto un piu’ chiaro, piu’ forte e piu’ pronunciato segnale del persistente riscaldamento e dei suoi effetti a cascata sul clima come quest’anno” ha sostenuto Jeremy Mathis, direttore dell’Arctic Research Program del Noaa.

In media la temperatura dell’aria sull’Artico è stata di 3,5 gradi più alta rispetto a quella registrata nel 1900, 116 anni fa. Quella dell’acqua ad agosto 5 gradi sopra la media del periodo 1982-2010 nel mare di Barents e di Chukchi a largo delle coste orientali della Groenlandia. Questo ha avuto un impatto diretto sul livello dei ghiacci che hanno raggiunto “il minimo dell’estensione da meta’ ottobre a fine novembre 2016 da quando nel 1979 sono iniziate le raccolte di immagini satellitari”.