Colon irritabile: ecco gli alimenti che lo guariscono e quali è meglio evitare

MeteoWeb

E’ proprio vero che la salute si cura a tavola, soprattutto se si tratta di colon irritabile. In questo caso conoscere gli alimenti consigliati e quelli da evitare potrebbe migliorare considerevolmente la qualità della vita di chi ne soffre.  Cattive abitudini alimentari, come saltare i pasti, assumere poche fibre e liquidi, eccedere nell’assunzione di cibi grassi, alcool o caffé,  o particolari condizioni come un’eccessiva sensibilità al latte, vanno corrette o trattate per compiere un primo passo per iniziare ad alleviare i sintomi della sindrome da colon irritabile.

Consigli e alimenti da assumere

  1. colon1Acqua e limone. Assumere una bevanda a base di acqua calda e limone, specie al mattino appena svegli, rappresenta un grande aiuto per il colon e per il nostro corpo in generale. La bevanda infatti aiuta ad eliminare le tossine, costituendo una vera e propria “doccia intestinale”
  2. Tra gli alimenti da assumere frutta, alimenti con fibre prestando tuttavia attenzione alla crusca, verdure specie se cotte, limitando quelle che potrebbero avere effetti di fermentazione come cavoli, cavolfiori o broccoli; ortaggi come patate e carote, carni bianche. Pasta, pane, riso e orzo sono ben tollerati, anche se preferibilmente integrali e, nelle fasi acute, è consigliato limitare la quantità di glutine. Acidi grassi, come frutta secca, l’avocado ed il pesce come il salmone. Di tutti gli alimenti occorre fare una valutazione soggettiva e personale (la tollerabilità può infatti variare a seconda dei soggetti), ascoltando il parere del proprio specialista e aggiungendoli gradualmente alla propria dieta.
  3. CURCUMAConsumare sistematicamente alimenti antiinfiammatori come l’olio di semi di lino spremuto a freddo, zenzero fresco e curcuma per condire, centrifugati o meglio ancora succhi estratti con un estrattore cui aggiungere gradualmente piccole quantità delle fibre scartate, liquirizia.
  4. Evitare i digiuni, mangiare poco e spesso, cercando di fare 5 pasti al giorno in quantità moderata. Masticare lentamente.
  5. Idratare il proprio corpo attraverso l’assunzione di acqua.
  6. Svolgere regolare attività fisica.

Alimenti da evitare

  1. olio-fritturaEvitare sostanze eccitanti come alcool, caffé e the, prediligendo invece elementi lenitivi come malva e camomilla.
  2. Evitare bevande gassate.
  3. Non utilizzare condimenti grassi come burro o margarina.
  4. Evitare cucine eccessivamente condite, fritture, salse e spezie piccanti che potrebbero irritare le mucose intestinali.
  5. Non consumare insaccati, ridurre al minimo i dolcificanti (in particolare il sorbitolo), la cioccolata, prestare attenzione al consumo di latte, limitare la frutta che tende a fermentare come cachi, uva bianca e nera, fichi, castagne, ciliegie, anguria, melone e prugne.