Facebook vittima di notizie false: si attiva il Safety Check, ma è una bufala

MeteoWeb

Il Safety Check di Facebook è stato vittima di notizie false. Il sistema con cui il social permette alle persone che si trovano in luoghi colpiti da disastri o incidenti di comunicare ai propri amici che “stanno bene” è stato attivato su una “esplosione” a Bangkok, che in realtà non era mai avvenuta, riportando link a notizie fuorvianti. Secondo quanto ricostruito dalla Bbc, il Safety Check si è attivato dopo la diffusione della notizia relativa a un incidente con petardi davanti a un palazzo governativo della capitale thailandese.

L’algoritmo alla base del sistema, che analizza i post degli utenti e le fonti di informazione per sapere se si sta verificando un incidente o un disastro naturale, ha “riconosciuto” questo incidente e attivato il Safety Check. Tuttavia, come rileva il sito The Verge, la pagina di emergenza titolava su una generica “Esplosione a Bangkok” ed era corredata da link a siti che già in passato avevano diffuso news false e che all’interno riportavano video di esplosioni nel cuore della capitale thailandese ma di un anno fa. Uno di questi link aveva come immagine il logo delle “breaking news” della Bbc, ma la fonte non era l’autorevole tv britannica. Il Safety Check, ha riferito Facebook, è stato disattivato dopo un’ora anche se ormai il falso allarme si era abbondantemente diffuso.