Festa dell’Immacolata di bel tempo su gran parte d’Italia: gelo e nebbia in pianura Padana, ultime piogge in Sicilia

MeteoWeb

L’Italia sta vivendo una Festa dell’Immacolata decisamente stabile grazie all’Anticiclone delle Azzorre che garantisce bel tempo in gran parte del Paese, anche se non mancano le eccezioni: in pianura Padana, a causa della nebbia da inversione termica che mantiene le temperature nel freezer anche nelle ore diurne, e all’estremo Sud con le ultime piogge in atto in Sicilia.

Come ampiamente previsto nei giorni scorsi, l’anticiclone si sta ulteriormente rinforzando infatti continuiamo ad avere valori di alta pressione eccezionali, tra 1038 e 1039hPa su tutto il Nord. Proprio per questo, il fenomeno dell’inversione termica è sempre più rilevante e in pianura Padana fa molto freddo.

S3Dqnpp9K13n7Stamattina le temperature minime sono piombate fino a -3/-4°C in molte località di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, spicca un notevolissimo -6,5°C a Illasi, nei pressi di Verona ad appena 146 metri di altitudine sul livello del mare, ma in Veneto abbiamo anche -4,5°C a Breganze (Vicenza, 90 metri di altitudine) e Ponte di Piave (Treviso, 6 metri di altitudine). Sempre in provincia di Treviso, a Gaiarine la temperatura è arrivata a -4,6°C: siamo ad appena 18 metri di altitudine sul livello del mare. In Piemonte -3°C a Novara, in Lombardia -2°C a Milano e Varese, in Emilia Romagna -6°C a Pavullo nel Frignano (338 metri di altitudine) e al Castello di Serravalle (207 metri di altitudine), ma anche -1°C a Rimini e Forlì, -2°C a Faenza e Reggio Emilia, -3°C a Modena.

nebbiaAdesso, in pieno giorno, continua a fare molto freddo a causa della nebbia: città importanti come Verona, Mantova, Parma Ferrara non superano i +2°C, addirittura Padova, Lodi e Rovigo addirittura sono ferme a +1°C mentre Montichiari (Brescia) e Roverchiara (Verona) sono addirittura a 0°C. Persino Venezia e Chioggia, sul mare, non riescono a raggiungere i +2°C!

Fa molto più caldo in montagna: Cortina d’Ampezzo ha raggiunto i +12°C, Santa Cristina Valgardena i +11°C, San Martino di Castrozza è a +10°C, Bormio a +8°C. Insomma, oltre dieci gradi in più sui monti rispetto alla pianura.

Clima mite anche in Liguria, con +15°C a Genova e Imperia, +14°C a Savona e La Spezia ma in alcune località della costa, sia sul Ponente che sul Levante, si superano i +18°C.

1QVwJJHmGxDCCTemperature più elevate al Centro/Sud, con ampie schiarite e qualche nube soltanto in Sicilia e Calabria meridionale, dove si stanno verificando le ultime piogge residue del forte peggioramento dei giorni scorsi.

In Sardegna spiccano i +20°C di Carbonia, mentre Cagliari, Sassari, Oristano, Macchiareddu, Villa Verde e Capoterra sono a +19°C. In Sicilia abbiamo +20°C a Capaci, +19°C a Palermo, Barcellona Pozzo di Gotto, Falcone, Giampilieri e Mili San Marco. Nelle altre Regioni, +18°C a Napoli, Reggio Calabria e Positano, +17°C a Sorrento, +16°C a Gallipoli e Anzio, +15°C a Taranto, Caserta e Battipaglia.

La nebbia da inversione mantiene invece nel freezer le valli interne dell’Appennino: L’Aquila è ferma a +2°C dopo una minima di 0°C. Nei prossimi giorni le temperature aumenteranno sensibilmente in tutto il Paese: sarà un weekend molto mite al Centro, al Sud e sulle Alpi. In pianura Padana, invece, persisterà l’inversione termica con nebbia e gelo.

Previsioni Meteo: Anticiclone sempre più forte, temperature in ulteriore aumento nel weekend