Indonesia, Unicef: sono 27 i bambini morti a causa del terremoto

MeteoWeb

Più di un quarto delle vittime del terremoto che ha colpito il distretto di Pidie Jaya in Indonesia sono bambini e giovani sotto i 18 anni, di cui 17 sono i bambini con meno di 5 anni: è quanto si legge in un comunicato diffuso dall’Unicef. Delle 102 morti confermate dalla National Disaster Management Agency (BNPB), 27 sono bambini, mentre più di 700 persone sono state ferite e centinaia di edifici sono stati danneggiati o completamente distrutti, comprese case, scuole, moschee e strutture sanitarie. Secondo i dati del Regional Developmnet Planning Agency Bappeda, circa 46.000 bambini sotto i 18 anni vivono nelle 5 aree più duramente colpite del distretto di Pidie Jaya, il più vicino all’epicentro del terremoto di mercoledì.

L’Unicef Indonesia sta supportando il Segretariato Nazionale per le Scuole Sicure del Ministero dell’Istruzione per una rapida valutazione dei danni alle scuole. Sulla base della valutazione, il Governo fornirà strutture alternative per consentire ai bambini di ritornare a studiare il più presto possibile in ambienti sicuri. L’Unicef – presente in Indonesia dal 1948 – è vicino alle famiglie colpite ed è pronto a garantire supporto ai bambini e alle famiglie vittime del terremoto, se richiesto dal Governo del Paese. Ad ora, secondo la BNPB, non è richiesto alcun aiuto a livello internazionale.