Maltempo in Italia: rinviato il battesimo del volo dei due F-35

MeteoWeb

In seguito al maltempo che ha investito la zona di Napoli, due apparecchi F-35 che dovevano raggiungere oggi Israele per il ‘battesimo del volo’ non sono potuti decollare. Pertanto la cerimonia di benvenuto nell’aeroporto Nevatim (Neghev) a cui dovevano presenziare il premier Benyamin Netanyahu, il ministro della difesa Avigdor Lieberman e il Segretario alla difesa Ashton Carter (giunto appositamente in Israele) è stata rinviata. Lo ha riferito la radio militare. Un responsabile dell’aviazione militare israeliana ha affermato che si stanno verificando le condizioni atmosferiche, ma non è ancora certo che gli aerei possano raggiungere Israele in giornata. Consapevole delle prime critiche emerse sulla stampa di fronte alla apparente difficoltà degli F-35 di decollare in condizioni climatiche avverse, il responsabile ha replicato che in questo caso, poiché non si tratta di una missione operativa, è stato preferito non rischiare inutilmente la incolumità dei piloti statunitensi. In mattinata alcuni giornali avevano descritto l’imminente arrivo in Israele degli F-35 (che in ebraico è stato ribattezzato: ‘Adir’, il possente) come un miglioramento delle capacità dell’ aviazione militare del Paese. L’ F-35 è infatti un caccia multiruolo di nuova generazione con caratteristiche stealth: cioè con bassa osservabilità ai radar.