Meningite: studentesse della Statale morte a Milano, pronti i vaccini per numerosi studenti

MeteoWeb

Alessandra Covezzi e Flavia Roncalli, due studentesse di Chimica dell’Università Statale di Milano sono morte entrambe perché contagiate da meningocco di tipo C, il più diffuso in Italia. Lo ha confermato a LaPresse Giorgio Ciconali, il responsabile dell’Igiene Pubblica della Ats Metropolitana, gli esiti della analisi svolte dall’Istituto Superiore di Sanità e arrivati ieri sera. I risultati completi degli accertamenti arriveranno solamente a metà della prossima settima e solo allora si potrà sapere se le due ragazze sono state vittima dello stesso batterio oppure di due batteri diversi. In caso si tratti dello stesso batterio, le due giovani potrebbero essere state contagiate da uno o più portatori che entrambe conoscevano

Sono già stati tutti sottoposti a profilassi antibiotica e entro Natale verranno vaccinati i 140 studenti dell’Università Statale di Milano che che sono venute a stretto contatto con le due studentesse morte per meningite. Giorgio Ciconali sottolinea che “nessuna delle persone che sono state sottoposte al trattamento medico è in pericolo”. Per Ciconali, infatti, “non c’è alcuna emergenza in atto”. Due giorni fa una studentessa di Chimica della Statale di Milano è morta al Niguarda a causa della meningite, e lo scorso luglio era deceduta per lo stesso motivo un’altra ragazza che frequentava lo stesso laboratorio universitario.