Terremoto: dalla Coldiretti Cagliari arrivano fondi alle aziende agricole colpite

MeteoWeb

In questi giorni le aziende agricole dei Comuni colpiti dal terremoto riceveranno un bonifico di circa cinquemila euro. A spedirli sono i produttori di Campagna Amica Cagliari che partecipano agli otto mercati che settimanalmente si tengono nel territorio della Federazione Coldiretti: Pirri, piazza dei Centomila a Cagliari, piazza dei Martiri di Buggerru a Selargius, Iglesias, Monserrato, Pitz’e Serra a Quartu, S.Antioco, I Mulini a Selargius. Per una settimana le aziende agricole hanno riservato una parte dei propri guadagni ai colleghi del centro Italia, riuscendo a mettere da parte 4.950 euro. “Un gesto di grande generosita’ e sensibilita’ dei produttori di Campagna Amica, sposato e sostenuto dai sardi che hanno risposto in modo massiccio all’iniziativa – dice il direttore di Coldiretti Cagliari, Vito Tizzano – durante la settimana della solidarieta’ abbiamo riscontrato un flusso maggiore sia numericamente che negli scontrini“.

L’iniziativa segue le tante altre messe in pratica dalla Coldiretti in tutta Italia. I mercati cagliaritani subito dopo il primo terremoto del 24 agosto avevano partecipato assieme ai colleghi alla vendita delle caciotte della solidarieta’ prodotte con il latte di Amatrice, Norcia e Leonessa. “Come Coldiretti abbiamo indirizzato le nostre azioni verso le tante aziende agricole che popolano i comuni colpiti dal Terremoto – ricorda il presidente di Coldiretti Cagliari, Efisio Perra -. Stiamo parlando di un territorio ad alta densita’ di aziende agricole (7 ogni 100 abitanti, rispetto alla media nazionale di 2,7%), il 90% delle quali sono state lesionate dal sisma con almeno la meta’ delle case rurali, dei fienili e delle stalle dichiarate inagibili”.