Terremoto di magnitudo 6.8 al largo della costa californiana

MeteoWeb

Giovedì un terremoto di magnitudo 6.8 ha colpito al largo della costa del Nord California, facendo sobbalzare i residenti della città costiera di Ferndale, anche se per fortuna per il momento non si hanno notizie di danni o feriti. Il sisma è avvenuto alle 06:50 nell’Oceano Pacifico a circa 100 miglia ad ovest di Ferndale, come afferma l’US Geological Survey. Il Centro Warning Pacific Tsunami in una dichiarazione ha tranquillizzato tutti scongiurando la minaccia tsunami. Bonnie Brower, titolare della Ferndale Pie Company, ha raccontato di trovarsi nella cucina del suo ristorante quando è avvenuto il terremoto e, pur non vedendo alcun danno, ha sentito una “grande scossa”.  “Ho appena sentito questa enorme scossa e non sapevo cosa fosse”, ha detto. In seguito, ha raccontato di sentire come se la terra stesse rotolando, “come se fossi su una barca”.

Dennis Gorton, che possiede il Francis Creek Inn a Ferndale, ha spiegato che non ci sono danni e nessuno degli ospiti è in preda al panico. “E’ stato solo una specie di rullo, non è caduto nulla dagli scaffali o qualcosa di simile.” Nel gennaio 2010, un terremoto di magnitudo 6.5 nel Pacifico ha causato danni per circa 34 milioni di dollari, con perdite di proprietà all’interno e dentro la città di Eureka, con danni parziali ad almeno nove edifici. La stessa area ha subito un terremoto di magnitudo 7,2 nel 1992 che ha causato 95 feriti e ha milioni di dollari di danni, secondo l’USGS. Questo terremoto è stato sentito fino a sud, persino fino a San Francisco. Il terremoto è stata seguita da due nuove scosse, una di magnitudo 6,5 circa 12 ore più tardi ed una di magnitudo 6,7 poche ore dopo: entrambi avevano causato ulteriori danni.