Terremoto, Teramo: altre 161 famiglie fuori casa

MeteoWeb

Dopo la pausa natalizia sono ripresi i controlli post terremoto da parte della protezione civile e, conseguentemente, anche gli sgomberi per inagibilità a Teramo. Solo oggi il sindaco Maurizio Brucchi ha firmato altre 27 ordinanze relative a palazzine Ater di Colleatterrato Basso e Frondarola e di una palazzina in via Cameli, ordinanze che hanno interessato 161 famiglie. Il totale delle ordinanze di sgombero emanate dal 30 ottobre ad oggi sale dunque a 563. Sempre oggi il sindaco Maurizio Brucchi ha incontrato insieme agli altri primi cittadini dei comuni abruzzesi terremotati, il presidente della Regione Luciano D’Alfonso. Riunione durante la quale è emerso come a Teramo ci siano due scuole che andranno ricostruite totalmente: le materne di Via Tevere e Villa Ripa, i cui relativi studi di fattibilità saranno presentati entro l’anno.