Torino: al via il Piano Neve, ecco in cosa consiste

MeteoWeb

E’ operativo il Piano Neve per l’inverno torinese che ha avuto oggi il via libera della giunta comunale con 380 spazzaneve, 36 spargisale, altri 38 mezzi di supporto, come pale gommate e autocarri e un migliaio di persone pronte a essere impiegate per lo sgombero manuale della neve. Il piano ha il compito di garantire la regolare circolazione sulle strade urbane di pianura e collina cittadine quando le condizioni meteo e del terreno lo rendono necessario. I livelli di intervento previsti sono 4 e si distinguono a seconda dell’entità delle precipitazioni nevose: vanno dal verde che si attiva al primo allarme meteo e che ha soprattutto una funzione preventiva e di monitoraggio durante la quale viene sparso il sale sulle strade per rallentare il deposito della neve a terra, al rosso che indica chiaramente situazioni di allarme ed amergenza. Quest’ultimo scatta per nevicate eccezionali di oltre 20 centimetri ed è preceduto dal giallo, quando la neve prevista e’ tra i 6 e i 10 cm, e dall’arancione. Nel primo caso vengono utilizzati fino a 214 mezzi spazzaneve e 650 addetti alla spalatura manuale, mentre per l’arancione sono 260 i mezzi spazzaneve e 850 gli spalatori.