Maltempo: atteso nevischio a Cagliari, minima a zero gradi

MeteoWeb

Il nuovo impulso di correnti artiche è previsto in nottata, quando lo zero termico scenderà a quote collinari e le nevicate potrebbero investire anche il Cagliaritano. Oggi si è raggiunto il metro di neve sul monte Limbara, in Gallura, su alcune cime della stessa zona e anche in Barbagia, ma per domani gli esperti annunciano nuovi minimi eccezionali. A Cagliari in mattinata potrebbero sfiorarsi gli zero gradi con possibilità di qualche fiocco bianco, mentre la neve potrebbe cadere in modo rilevante tra i monti di Dolianova e sui Sette Fratelli.

“Tra Ogliastra, Gennargentu e Baronia – spiega il maresciallo Andrea De Sario dell’Ufficio meteo dell’Aeronautica militare di Decimo-potremmo avere anche 80 millimetri di precipitazioni in 24 ore. Ma essendo lo zero termico molto basso, in quelle zone la pioggia diventerà neve e tutta quella quantità d’acqua è destinata a fissarsi, creando qualche disagio”. Domattina anche nei centri alle porte di Cagliari si potrà scendere sotto lo zero, mentre il nevischio non è escluso nemmeno sulla litoranea tra Qaurtu e Villasimius.

Anche secondo gli esperti del dipartimento dell’Arpas per domani sono previste temperature minime bassissime nelle grandi città: -3 gradi a Nuoro e Tempio, zero gradi a Sassari e 1 ad Alghero, Lanusei e Iglesias. “Martedi’ il cielo sara’ molto nuvoloso con precipitazioni diffuse a carattere nevoso a partire dai 200 metri – conferma l’Arpas – con cumulati moderati sul settore settentrionale e centro-orientale. Gelate nelle ore piu’ fredde e temperature in diminuzione in entrambi i valori”. Si teme anche per i venti che soffieranno sino a diventare di burrasca sulla Gallura e sulle Bocche di Bonifacio dove si sfioreranno i 100 chilometri orari. Sulle statali, dove non si registrano limitazioni, sono al lavoro 140 uomini dell’Anas con 17 mezzi spazzaneve-spandi sale che stanno intervenendo per garantire la transitabilità su alcuni tratti della 131 Carlo Felice e 131 Dcn, 128 bis Centrale sarda, 389 di Budduso’ e Correboi, 198 di Seui e Lanusei, 292 Nord Occidentale sarda, 387 del Gerrei, 442 di Laconi e Uras e 295 di Aritzo.