Astronomia, alla ricerca degli UFO: anche il Vaticano ci crede, in 2 anni ne sono stati segnalati 10 all’Aeronautica

MeteoWeb

Dopo la scoperta dei sette pianeti simili alla terra anche la Chiesa cattolica nutre piu’ speranze sul fatto che prima o poi venga scoperta una vita aliena (“la fiducia in queste ricerche ora e’ diventata un po’ piu’ forte”, dice il gesuita Guy Consolmagno, astronomo e direttore della Specola Vaticana), ma di “contatti ravvicinati” finora non c’e’ traccia: almeno a spulciare le statistiche di avvistamenti di Ufo dell’Aeronautica militare, secondo cui nel 2015 le segnalazioni sono state solo due e otto nel 2014 (i dati del 2016 non sono ancora noti), in varie regioni italiane. Dal 1972 sono stati 455 gli avvistamenti registrati dalla Forza armata, che e’ l’organismo istituzionale incaricato di raccogliere e verificare le segnalazioni di Ufo.

L’indagine tecnica ha essenzialmente lo scopo di garantire la sicurezza del volo e nazionale: se l’oggetto misterioso non e’ un pallone sonda, un aeroplano tracciato dai radar o comunque un fenomeno noto, allora a tutti gli effetti viene classificato come Ovni, Oggetto volante non identificato. Il che non vuol dire che gi alieni sono tra noi: “significa solo che non e’ stato possibile individuare una giustificazione tecnica o naturale di quel fatto”, spiegano all’Aeronautica, precisando che non e’ compito loro esprimersi sull’attendibilita’ dell’avvistamento. Riguardo agli ultimi dieci avvistamenti finora inediti, il primo del 2015 si verifica la sera del 15 aprile quando un abitante di Meolo (Venezia) avvista un oggetto di forma ovale, nero, dirigersi da nord ad ovest ad una velocita’ “media”, mentre la notte del 16 luglio a Bacoli (Napoli) un cittadino vede un Ufo di “forma circolare”, a 400-500 metri dal suolo, dirigersi a velocita’ moderata da ovest a nord-est. Il primo avvistamento del 2014 risale alle 20.40 del 19 marzo. A Cicciano (Napoli) una persona vede “numerosi oggetti di forma sferica”, di colore arancione, muoversi a velocita’ elevata “in varie direzioni” ad una quota non stimata.

Il 5 aprile, a Pariana di Massa (Massa Carrara), alcuni cittadini avvistano un oggetto di forma circolare, di colore “blu elettrico intenso”, a soli cinque metri dal suolo: si muoveva a velocita’ “elevata” con moto “rotatorio antiorario”. Dieci giorni dopo, sempre in una frazione del Comune di Massa, a Ortola, una persona vede a due riprese, il 14 e il 16 aprile, un “oggetto di forma discoidale” bianco muoversi in modo ondulatorio a 150 metri dal suolo, la prima volta, e a 250 metri, la seconda (le due segnalazioni vengono considerate un unico avvistamento ai fini statistici). Il 30 aprile un ufo appare nei cieli di Santa Ninfa (Trapani) ad alcuni “privati cittadini”: si tratta di un oggetto sferico, a 800 metri dal suolo, che si sposta in direzione verticale, a velocita’ ridotta, cambiando colore “da giallastro a violaceo”. Il 14 giugno 2014 gli ufo tornano in Toscana, a Forte dei marmi. Sono le 18.15 quando un uomo vede un oggetto di forma ovale, di colore “bianco-rosato”, muoversi da est a ovest a velocita’ elevata a circa 4.000-5.000 metri di quota.

Il 15 luglio, a Vigarana Mainarda (Ferrara), un oggetto di forma “semi-circolare” appare a un cittadino, a circa 40 metri dal suolo: e’ “scuro sotto e chiaro sopra” e si muove a forte velocita’, in direzione verticale. Il mese di settembre del 2014 e’ caratterizzato da un avvistamento di Ufo a Corniolo (Pistoia): in realta’ si tratta di tre oggetti volanti non identificati di forma sferica, di colore “arancione/rosso con nucleo piu’ scuro” che mi spostano a 500 metri dal suolo a velocita’ “non definita”. Ultimo avvistamento del 2014 a Vimercate, in Lombardia: un “oggetto puntiforme” di colore scuro appare ad un uomo a 500 metri di altezza. Si sposta a velocita’ elevate e si allontana in pochi secondi.