Chemioterapia e perdita di capelli: la ‘cuffia del freddo’ potrebbe prevenirla

MeteoWeb

Due sperimentazioni senza precedenti (per numero di pazienti coinvolte) promuovono la ‘cuffia refrigerante’ per prevenire la perdita di capelli indotta dalla chemioterapia. I risultati sono apparsi in due articoli sulla rivista Jama. La cuffia raffredda infatti il cuoio capelluto e riduce la circolazione sanguigna sulla testa, impedendo che i farmaci chemioterapici vadano a finire nelle radici dei capelli provocandone la caduta, uno dei piu’ importanti motivi di sofferenza per le donne che devono fare la chemio. Nel primo studio Julie Nangia del Baylor College of Medicine, a Houston, ha coinvolto 182 donne con cancro al seno, parte delle quali hanno indossato la cuffia per tutti i cicli di chemioterapia cui sono state sottoposte.

Rispetto alle donne che non hanno indossato la cuffia, le altre hanno avuto una perdita di capelli almeno dimezzata. Analoghi risultati per il secondo lavoro, condotto da Hope Rugo, della University of California, San Francisco, che ha incluso 106 pazienti con cancro al seno che hanno indossato la cuffia e 16 pazienti che non l’hanno indossata. I risultati sono così positivi da avallare la massima diffusione di questo metodo di fatto semplice per evitare un fastidioso effetto collaterale della chemio.