Come si diventa bravi papà? Ecco l’ormone che favorisce l’affetto tra padri e figli

MeteoWeb

Come si diventa papa’? Anche per mezzo dell’ormone dell’affetto, ossia l’ossitocina, che agisce per motivare il maschio alla cura dei figli, stimolando l’attenzione verso di loro: infatti scienziati della Emory University hanno dimostrato che somministrando la sostanza con uno spray nasale a dei papà, nel loro cervello aumenta l’attivita’ di aree legate alla gratificazione e all’empatia per i propri piccoli. La ricerca e’ stata pubblicata sulla rivista Hormones and Behavior e potrebbe suggerire delle ‘terapie’ per neopapa’ alle prese con la depressione postnatale o comunque potrebbe giovare ai papà nella cura del figli.

La ricerca permettera’ anche di comparare papa’ con differente propensione per la cura dei piccoli al fine di comprendere se queste differenze hanno una base ormonale oltre che caratteriale. L’ossitocina e’ l’ormone del parto e dell’allattamento ed e’ fondamentale per creare il legame mamma-neonato sin dalla nascita. Numerosi studi evidenziano che il legame tra la nascita di un figlio e le modifiche ormonali dell’organismo non sono peculiarità femminili: anche nei neopapà avviene qualche stravolgimento ormonale. In questo studio se ne ha conferma: i ricercatori hanno spruzzato ossitocina nel naso di alcuni papa’ e placebo nel naso di altri. Poi con una risonanza magnetica ne hanno osservato l’attivita’ neurale mentre i papa’ erano intenti a guardare le foto dei figli piccoli (1-2 anni). Ebbene in risposta all’ossitocina, ma non al placebo, nel cervello dei papa’ si iperattivano i centri della gratificazione e dell’empatia, segno che l’ossitocina fa da stimolo ai comportamenti di cura dei papa’ verso i propri figli.