Dj Fabo, Zaia: “E’ avvilente l’espatrio per molti italiani”

MeteoWeb

“Avvilente che #djfabo e tanti italiani debbano espatriare per porre fine alle loro indicibili sofferenze. Il Parlamento si dia una mossa e faccia una legge sul testamento biologico”. Lo ha ribadito durante una trasmissione a Radio Radicale il presidente del Veneto, Luca Zaia. “Ci sono persone – ha ricordato – che, a causa di malattie inguaribili o incidenti, vivono in una quotidiana situazione di vera e propria tortura fisica. Credo sia indispensabile che lasciamo loro la possibilita’ di autodeterminare la possibilita’ di porre fine a questa indicibili sofferenze”. Per Zaia “non è questione politica, ne’ di credo religioso. Io credo che un paese che vuole dirsi civile non puo’ lasciare la materia senza una definizione giuridica. Non e’ ammissibile che, sul tema del fine vita, – ha aggiunto – non sia ammessa in Italia la liberta’ di scegliere un percorso legale, senza bisogno di dover, tra mille difficolta’ e alti costi, espatriare”. “E’ avvilente – ha concluso – per il malato, ma anche per l’intera societa’ e per la classe politica che invito a legiferare in fretta e senza piu’ indugi sul testamento biologico. Dopo il caso di Eluana #Englaro sembrava cosa fatta. Da allora sono passati anni. Il Parlamento decida”.