La donna egiziana più pesante del mondo ha perso 50 kg in 12 giorni

MeteoWeb

Eman Ahmed, la donna egiziana che con i suoi 500 chili era considerata la più pesante del mondo, ha perso 50 chili nei suoi primi 12 giorni di terapia nell’ospedale di Mumbai (India centrale) che ha accettato di curarla. Lo riferisce la tv Zee News. La donna, da quanto si apprende, è sottoposta nell’ospedale Saifee della capitale dello Stato di Maharashtra ad una dieta rigidissima e a 90 minuti di fisioterapia al giorno che hanno già prodotto i primi visibili risultati.

Oltre 50 chili persi Eman, che ha 37 anni e da 25 non usciva dalla sua casa ad Alessandria, ora può alzare le braccia, afferrare oggetti e sollevarsi. Attualmente è in cura, oltre che per l’obesità, per apnea nel sonno, ipotiroidismo, diabete, ipertensione, problemi renali e ritenzione di fluidi. Il medico indiano e filantropo, Muffazal Lakdawala, che è riuscito a farla arrivare a Mumbai, sostiene che nelle due settimane che restano prima di un intervento chirurgico, la donna debba continuare a perdere peso per poter entrare in sala operatoria. L’obiettivo per il 2017, ha infine assicurato l’equipe medica, è ridurre il peso di Eman da 500 a 200 chili.