Maltempo, Coldiretti: a Taranto danni per 80 mln euro

MeteoWeb

I danni all’agricoltura, provocati dal Maltempo, in particolare dalle gelate di gennaio, hanno provocato in provincia di Taranto un danno stimato – definito ‘prudenziale’ – di 80 milioni di euro. Lo afferma il presidente di Coldiretti Taranto, Alfonso Cavallo, annunciando un piano di azione condiviso con le amministrazioni comunali joniche per far fronte alle criticità a carico del settore agricolo della provincia di Taranto. Sono state registrate situazioni di criticità soprattutto a Mottola, Castellaneta, Ginosa, Laterza, Massafra, con effetti disastrosi per il comparto agrumicolo e dei vigneti di uva da tavola. Al momento sono stati segnalati oltre 350 ettari di vigneto atterrato sotto il peso di neve e ghiaccio.

Nel corso dell’assemblea dei quadri dirigenti della Coldiretti a Castellaneta (Taranto) sono state indicate le possibili risoluzioni, a partire dall’estensione del Fondo di solidarieta’ nazionale. In pochi giorni, l’isolamento delle stalle, ha spiegato invece Aldo De Sario, direttore di Coldiretti Taranto, ha portato ad un danno stimato di 600mila euro, sia per il calo del 30% della produzione di latte per la sofferenza degli animali che per l’impossibilita’ a consegnare il latte munto ai raccoglitori per il blocco delle strade. E’ stata denunciata dagli allevatori la morte in azienda di oltre 300 animali. “Il danno al patrimonio zootecnico – conclude De Sario – va affrontato con strumenti idonei e adeguate coperture finanziarie”.