Maltempo Veneto, Federcoopesca: “Si affronti una volta per tutte il problema del porto di Pila (Rovigo)”

MeteoWeb

E’ necessario affrontare una volta per tutte il problema del porto di Pila (Rovigo), reso ancora una volta inagibile dopo l’ultima ondata di Maltempo. Lo chiede al governatore del Veneto Luca Zaia Federcoopesca-Confcooperative che sollecita in una lettera la convocazione di un tavolo di crisi, evidenziando le difficoltà della marineria veneta. Secondo Federcoopesca servono interventi strutturali e non solo dragaggi tampone. Pur apprezzando le risorse stanziate per l’escavo urgente della bocca di Barbamarco, occorre pianificare azioni che possano garantire agli operatori di Pila di svolgere in futuro, in modo continuativo e in sicurezza, il loro lavoro. Tra gli interventi su cui puntare, secondo la Federcoopesca, quelli realizzati per la bocca a nord che hanno rappresentato buone soluzioni infrastrutturali capaci di creare condizioni di maggiore stabilità. Alla messa in sicurezza del porto di Pila, ricorda infine Federcoopesca, è legato l’indotto economico locale composto da oltre 60 pescherecci, concentrato su produzioni di grande qualità a cominciare da quelle del pesce azzurro.