Siete nevrotici? Attenzione, il vostro cane potrebbe esserlo tanto quanto voi, ecco perché

MeteoWeb

I cani sono “specchio” dei loro padroni, ne assumono la personalità. Si tratta di un’idea non nuova, ma che ora sembra ricevere anche un sostegno scientifico. Un team di ricercatori austriaci afferma che i cani possono rispecchiare alcune emozioni dei loro proprietari, in particolare ansia e negatività. A loro volta i quattro zampe, se rilassati e amichevoli, possono “trasferire” questo stato agli umani, aiutandoli ad affrontare situazioni di stress. Lo Studio, condotto dall’Università di Vienna e pubblicato su Plos One, ha sottoposto a diversi test oltre 100 cani e i rispettivi proprietari. E’ stata valutata la personalità di persone e animali, e successivamente sono state misurate la frequenza cardiaca, la risposta a minacce e situazioni di stress. Inoltre sono stati inoltre prelevati campioni di saliva al fine di analizzare i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, un elemento di novità, come spiega la ricercatrice Iris Schoberl.

E’ emerso che i cani mostrano una diversa variabilità di cortisolo in base alla personalità del loro proprietario. Per esempio, spiega la scienziata, i cani di padroni nevrotici hanno una variabilità di cortisolo più bassa, indice che non riescono a far fronte a situazioni stressanti. “La personalità incide su come interagiamo con gli altri e col mondo”, aggiunge la dottoressa Schoberl. “La nevrosi è legata a basse aspettative di supporto sociale in caso di bisogno e porta a depressione e ansia. I cani sono risultati sensibili agli stati emotivi dei loro proprietari ed è possibile un ‘contagio’ emotivo tra i due“. La ricercatrice conclude che quello tra cane e proprietario è un rapporto di “diade” sociale, di coppia: si influenzano l’un l’altro nell’affrontare lo stress. In questa dinamica l’influenza del partner “umano” risulterebbe piu’ forte.