Terremoto di magnitudo 6.5 nelle Filippine: scuola rasa al suolo

MeteoWeb

Un terremoto di magnitudo 6,5 ha investito le Filippine, colpendo in particolare Mindanao, l’isola più meridionale dell’arcipelago asiatico: lo ha reso noto il Servizio Geologico degli Stati Uniti (Usgs), secondo cui l’epicentro è stato localizzato circa 700 chilometri a sud di Manila e l’ipocentro a 27 di profondità nel sottosuolo. Il sisma è stato confermato anche dalle autorità filippine, secondo cui ha avuto un’intensità superiore, 6,7 gradi Richter, con epicentro situato 14 chilometri a nord di Surigao. E’ proprio qui che si sono registrate le conseguenze peggiori: stando a fonti di polizia, una scuola è stata rasa al suolo e diversi edifici adiacenti sono rimasti lesionati. La città risulta priva di corrente elettrica. Nonostante il Centro di Allerta Tsunami per il Pacifico Meridionale abbia per il momento escluso il pericolo di un’onda anomala distruttrice, gran parte degli abitanti sono fuggiti in preda al panico verso zone più elevate rispetto al livello del mare. In corso le ricerche di eventuali vittime.