Terremoto, il sindaco di Accumoli: “I benefici fiscali vanno estesi anche alle imprese che vogliono investire qui”

MeteoWeb

“Le agevolazioni fiscali per le imprese dei Comuni del cratere, contenute nel decreto sul terremoto approvato dal governo, devono essere estese anche alle aziende che decidono di venire qui a investire o sarà difficile far ripartire l’economia, che tra l’altro da queste parti era già abbastanza fiacca. Servono quindi anche incentivi per favorire la nascita di nuove aziende e non puntare soltanto sulle nostre piccole imprese”. Lo dice all’Adnkronos il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci.

“E poi – aggiunge – mi auguro che la ‘no tax area’ abbia una valenza di ampio respiro e non valga soltanto per quest’anno. Anche perché qui il finanziamento bancario è già praticamente a interessi zero, quindi servono interventi incisivi da affiancare alle norme già esistenti”. Il sindaco di Accumoli guarda avanti e si dice ottimista ma punta il dito contro il pericolo della burocrazia, che rischia di frenare la volontà di ripartire. “E’ necessario accelerare un po’ sulle attività che si stanno compiendo e per fare questo servono norme e procedure snelle” conclude Petrucci.