Terremoto, il sindaco di Teramo: “Vogliamo garanzie sulla diga di Campotosto”

MeteoWeb

“La diga di Campotosto è per noi una preoccupazione: il gestore Enel e il governo devono dirci cosa può accadere in caso di sisma”. Lo ha affermato il sindaco di Teramo Maurizio Brucchi, a margine dell’audizione alle Commissioni riunite Ambiente e Attività produttive della Camera, dedicata ai disservizi nella fornitura di energia elettrica a seguito del maltempo e al terremoto verificatisi a gennaio in Abruzzo. “La diga è testata per una scossa di magnitudo 6.4 ma la Commissione Grandi Rischi ci avverte che potrebbe verificarsi un sisma di magnitudo 7. E allora cosa fanno l’Enel e il governo? Quale scenario dobbiamo prefigurare? Cosa dobbiamo dire ai cittadini?”. “E’ l’ora – ha concluso – che ognuno si assuma le proprie responsabilità secondo le proprie competenze”.