Terremoto, l’Anci: “Bisogna varare misure straordinarie a lungo termine”

MeteoWeb

“I Sindaci, che in questa fase sono dei veri e propri ‘disaster manager’, devono pensare a misure a medio e lungo termine per dare continuità e speranza alle popolazioni colpite. Se sbagliamo la ricostruzione del territorio e del suo tessuto sociale ed economico ci troveremo tra qualche anno a dialogare con una comunità deserta”. E’ l’allarme lanciato dal sindaco di Siena e delegato Anci alla Protezione civile, Bruno Valentini, durante l’audizione dell’Associazione alla Camera sul Dl Terremoto (8/2017). “Il governo sta facendo bene – ha detto Valentini – ma le risorse messe in campo devono essere spese altrettanto bene, visto che riguardano il futuro di circa 1,3 milioni di cittadini. A noi Sindaci non servono misure tampone ma interventi straordinari, data la devastazione economica, sociale e culturale che il sisma ha causato. Lavoriamo perciò – ha concluso l’esponente Anci – a una ricostruzione che dia nuovamente speranza a questi territori”.