Corea del Nord: arrestato un cittadino americano all’aeroporto di Pyongyang

MeteoWeb

Un cittadino americano sui cinquant’anni, identificato con il cognome Kim, è stato arrestato in Corea del Nord, all’aeroporto internazionale di Pyongyang, ha reso noto l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap. L’uomo aveva insegnato all’Università di Scienze e Tecnologia nella prefettura autonoma coreana di Yanbian, nella provincia cinese dello Jilin e si trovava in Corea del Nord da un mese in relazione a programmi di aiuti. Al momento dell’arresto stava lasciando il paese. E’ il terzo americano detenuto nelle carceri nordcoreane: il primo condannato, Kim Dong-chul, 62 anni, condannato a dieci anni per spionaggio nell’aprile dello scorso anno dopo essere stato arrestato l’ottobre precedente. L’altro, lo studente Otto Warmbier, 21 anni, è stato condannato nel marzo dello scorso anno a 15 anni di lavori forzati per aver cercato di rubare un cartello di propaganda di un albergo. C’è poi il caso del pastore protestante Lim Hyeon-Soo, canadese di origine coreana, condannato ai lavori forzati a vita nel dicembre 2015 per presunte attività sovversive contro il regime.