Corea del Nord: entra in azione la portaerei Vinson, star della flotta Usa

MeteoWeb

La portaerei nucleare “Carl Vinson”, inviata dal Pentagono verso la Corea del Nord con la sua flotta, è una vera e propria star. Lunga 333 metri, con un dislocamento di 97.000 tonnellate, è stata varata il 15 marzo del 1980 dal cantiere navale di Newport dove è stata costruita dalla Northrop Grumman, terza della classe “Nimitz” . La propulsione è affidata a due reattori nucleari che sviluppano una potenza di 194 MW per una velocità massima di oltre 30 nodi (56 chilometri l’ora) ed hanno un’autonomia di 20 anni senza necessità di sostituzione del combustibile atomico. L’equipaggio è costituito da 3.200 marinai e 2.480 aviatori. In totale, tra aerei e elicotteri, può trasportare fino a 85 velivoli. La “Vinson” è inoltre armata con due batterie di missili “Sparrow”, due batterie di missili “Rolling Airframe Rim 116” e tre cannoni antimissile da 20 mm “Phalanx”. Il suo nome si deve a quello di un deputato della Georgia, presidente della commissione Affari navali e dei servizi armati alla Camera dei rappresentanti: promosse la legge del 1940 per un programma di potenziamento della flotta a sostegno dello sforzo bellico nella seconda guerra mondiale.

La Vinston vanta una storia lunga ed impegnativa: è stata impiegata nel 2001 in Iraq nell’operazione “Enduring freedom” (in quell’occasione decollarono dal suo ponte di volo oltre 4.000 missioni di attacco), nel gennaio 2003 ha partecipato alla seconda guerra del Golfo, in ottobre del 2009 è stata designata come ammiraglia della Squadra di attacco numero 1, con base a San Diego e del quale fanno parte la portaerei “Seventeen”, l’incrociatore lanciamissili “Bunker Hill” e la Squadra di cacciatorpedinieri numero 1, comprendente sei navi della classi “Arleigh Burke”: la “Stockdale”, la “Sterrett”, la “Gridley”, la “higgins”, la “Benfold” e la “Russell”. Nel 2010 la “Vinson” ha partecipato ai soccorsi per il terremoto di Haiti.

Ma non è tutto: la Vinson è una vera e propria star in quanto l’unita’ e i suoi caccia “F-14 Tomcat” sono stati ‘prestati’ al cinema per le riprese del film “Top Gun” del 1985, diretto da Tony Scott e con Tom Cruise nel ruolo di un pilota. Inoltre, proprio sulla “Vinson”, si è svolta in segreto la cerimonia funebre per Osama bin Laden, capo di Al Qaeda ucciso da un commando di incursori americani nel suo rifugio di Abbottabad, in Pakistan, il 2 maggio del 2011 e lo stesso giorno sepolto in mare. Sempre la “Vinson” ha ospitato il primo match di basket della Ncaa mai disputato su una portaerei, tra il North Carolina e il Michigan State.