Digitale, tutti pazzi per il Wi-Fi: il 62% degli italiani lo vuole anche sui voli

MeteoWeb

Tutti pazzi per il wi-fi. In vacanza un italiano su tre sceglie infatti la struttura dove soggiornare in base alla presenza della connessione libera, quasi un milione di persone va al ristorante solo se c’è la connessione a internet, mentre il 62% dei nostri connazionali è favorevole all‘utilizzo libero del wi-fi in aereo. Ed i più inclini al non rinunciare alla connessione nemmeno in aereo sono gli uomini (66,8%), mentre fra le donne prevale ancora il partito di chi vuole cellullari e tablet senza wi-fi mentre si è in volo (53,2%). A tracciare il quadro è un sondaggio di Facile.it svolto nei primi giorni di aprile e che, soprattutto alla vigilia dei prossimi ponti e vacanze, ha fatto luce su molti aspetti. Secondo i dati del sondaggio, la presenza o meno del wi-fi diventa anche elemento fondante nelle scelte legate al dove fare le proprie vacanze.

Un intervistato su tre dichiara di decidere se soggiornare o meno in un hotel in base al fatto che questo abbia o meno la connessione wi-fi per gli ospiti, lo stesso principio vale anche per la ricettività non professionale visto che anche le case per le vacanze, si legge ancora scorrendo i numeri, sono appetibili al 31,7% dei vacanzieri solo e offrono il wi-fi, meglio se gratuito. Insomma, il wi-fi “permea ormai ogni aspetto della nostra quotidianità, anche a scapito della socializzazione e, forse, il dato più eclatante emerso dal sondaggio è che diventa spesso condicio sine qua non persino nella scelta del ristorante” segnala il sito che mette a confronto le migliori offerte. Stando al sondaggio, il 5,6% degli intervistati – cifra che se proiettata sulla popolazione di riferimento equivale a circa 1 milione di individui – si siede solo ai tavoli di locali wi-fi connected e la percentuale sale addirittura all’8,5% per il campione femminile. “E pensare che un tempo si andava a cena fuori per chiacchierare” commentano gli analisti del portale.