Genova, incendio in casa: per salvarsi si lanciano dalla finestra, gravi i genitori e il bimbo

MeteoWeb

E’ stata completamente distrutta dalle fiamme la palazzina di via Mandelli a Casella, nell’entroterra della Vallescrivia sulle alture di Genova, dove questa notte un incendio è divampato in un appartamento al secondo piano di uno stabile. Per salvarsi, la madre ha lanciato giù il bambino e poi si è gettata a sua volta, insieme al marito. I tre si trovano ricoverati in codice rosso negli ospedali Gaslini, Galliera e Villa Scassi di Genova. L’uomo e il bambino hanno riportato gravi traumi e fratture e sono entrambi in coma. La donna è in condizioni meno grave perché la caduta è stata attutita da un filo per stendere la biancheria e ha riportato solo ustioni.

L’allarme è stato lanciato alle 3 della notte scorsa dalla donna. Sul posto soccorritori sanitari e pompieri con mezzi e dotazioni per addentrarsi nel palazzo invaso da fumo e fiamme. All’arrivo dei vigili del fuoco, nello stabile si è verificato un crollo che ha coinvolto il tetto e il solaio dell’edificio. La palazzina, compreso il pub sottostante, è stata dichiarata inagibile. Nessun ferito tra i soccorritori, presenti in grande numero, che sono riusciti a mettersi in salvo solo pochi attimi prima del cedimento allontanandosi della struttura. Ancora sconosciute le cause dell’incendio, non si esclude che le fiamme si siano generate per un malfunzionamento all’impianto di riscaldamento.