Tap, Calenda: “La legittimità c’è, si tratta di un’infrastruttura strategica”

MeteoWeb

“Non ripercorro qui l’iter autorizzativo del metanodotto Tap, la cui legittimità è stata confermata dal Tar e dal Consiglio di Stato. Il metanodotto Tap è un’infrastruttura strategica e fondamentale per conseguire gli obiettivi di sicurezza energetica, di decarbonizzazione e di competitività dei prezzi”. Lo ha detto il ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda rispondendo in question time. “Complessivamente, da qui al 2020, scadranno i contratti di fornitura a lungo termine per un totale di 35 miliardi di metri cubi di gas, con un deficit potenziale rispetto alla domanda prevista pari a circa 14 miliardi di metri cubi, la cui copertura deve essere garantita in maniera significativa dal Tap”, ha spiegato il ministro, sottolineando che “la diversificazione delle fonti e l’aumento dell’offerta creeranno una spinta concorrenziale che spingerà a ribasso i prezzi per gli utenti finali, le imprese e le famiglie”.