Terremoto, Volti di Castelluccio: la voce di chi non si arrende

MeteoWeb

Al via il progetto ‘I volti di Castelluccio’, promosso dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dalla Regione Umbria e supportato da Perugina, per favorire la ricostruzione di questo luogo duramente provato dal Terremoto. L’obiettivo è quello di raccontare i volti e le storie delle persone che non si arrendono e che continuano a lottare per la rinascita di Castelluccio di Norcia. La nuova sezione si trova sulla piattaforma dedicata alla raccolta fondi www.rinascitacastelluccio.it, e coinvolge direttamente gli abitanti della cittadina “per raccontare la loro forza e la loro determinazione, dimostrando come ancora una volta queste popolazioni non si fermino e non si piangano addosso ma trovino sempre la capacita’ di ricominciare e cooperare fra loro“.

Numerosi ed emozionanti i racconti, come quello di Sara, “paladina delle eccellenze gastronomiche e paesaggistiche del territorio, che lotta ogni giorno per tornare a produrre le lenticchie e per poter ospitare i turisti nel suo agriturismo” o quello di Gianni, “portavoce delle esigenze di tutti i produttori locali”, e quello di Francesco, “architetto che mette a disposizione le sue competenze per la costruzione del villaggio e per accelerare la rinascita”.

Perugina – spiega la stessa azienda – è da sempre legata al territorio umbro ed e’ impegnata per la sua valorizzazione. Per questo continua a supportare il progetto #RinascitaCastelluccio anche con la pubblicazione di queste storie, nate a sostegno degli imprenditori agricoli e turistici locali”. Il progetto ha come scopo principale quello di “costruire un villaggio diffuso realizzato con capannoni e magazzini per lo stoccaggio e la vendita dei prodotti locali.” “Si tratta di un piano tanto importante quanto ambizioso, perché le caratteristiche di questo territorio rendono al momento difficile la costruzione di qualsiasi struttura”.